15 giugno 2013

{ RECIPE - Insalata di riso chic }

{Photos by Barbara Beggio. Don't copy or use without permission.}

Vi starete chiedendo:

cosa ci vorrà mai a fare un'insalata di riso?
Posso assicurarvi che non è semplice come sembra.
Ho visto cose che voi umani ...
Arretrate quando delle amiche vogliono offrirvi dell'insalata di riso ove ogni chicco è talmente scotto da aver raggiunto la lunghezza record di 10 cm.

Arretrate quando sentite odore di aceto to infinity and beyond...

-.-

ognuno poi la fa a proprio modo, con gli ingredienti che predilige o direttamente con i vasetti pronti.
De gustibus.

IO ODIO I CAPPERI quindi quella dei vasetti non mi piace particolarmente.
Preferisco prepararmi da sola gli ingredienti così scarto il meno possibile e mangio tutto!


INGREDIENT
per 4 persone

400 gr riso parboiled per insalata di riso (tiene meglio la cottura)

2 wurstel Wudy classico Aja

6 peperoni grigliati sott'olio ( anche crudi se volete)

2 scatolette piccole di tonno (1 di grande)

olive nere denocciolate (quante ne volete)

1 conf di piselli finissimi Bonduelle 

1 fettina di prosciutto cotto da banco

1 mozzarella a dadini o altro formaggio di vs gradimento

aggiunte per i temerari:

1 uovo sodo

cipolline

capperi

olive verdi e quello che vi salta in mente....

PREPARAZIONE

Nel mentre fate bollire il riso potete cominciare a preparare tutti gli ingredienti.
Prendete una ciotola grande e tagliate tutto a dadini, a parte ovviamente il tonno ed i piselli.
Le olive tagliatele a rondelle.
Scolate il riso e passatelo velocemente sotto l'acqua fredda, scolatelo benissimo e versatelo nella ciotola con tutti gli ingredienti. Mescolate bene.
Se la preparazione risultasse troppo asciutta aggiungete olio di semi (versione più leggera) o olio vergine d'oliva (versione più pesantina).
Non annegatela nell'olio, richiate di rovinare il tutto.

Se volete servirla in modo un pochino diverso dal solito e più raffinato, potete versarla all'interno di un coppa pasta sopra ad ogni piatto degli ospiti ed estrarre il coppa pasta dopo averla compattata per bene.


{Photos by Barbara Beggio. Don't copy or use without permission.}
Alcuni consigli:

quando acquistate i vasetti di ingredienti già pronti, prendete sempre quelli sott'olio che sono più buoni ed ovviamente rendono l'insalata meno acida.

se decidete di usare altri ingredienti in vasetto (cipolline, carote, cetrioli etc etc) che non siano sott'olio, ricordate sempre di dare loro una sciacquata sotto l'acqua prima di inserirli nell'insalata. Anche in questo caso toglierete loro quell'acidulo fastidioso

il prosciutto cotto lo trovate - già tagliato a cubetti - in qualsiasi supermercato ma tenete presente che per durare mesi quelle confezioni straripano di conservanti in ogni dove e costano parecchio. Al banco una fetta abbondante di prosciutto cotto la pagate al massimo € 1,40.

Non aggiungete formaggio o mozzarella se temete di non mangiare l'insalata entro 2gg poiché il formaggio tenderà a perdere freschezza

E ricordate sempre:

NON ASCOLTATE QUELLI CHE VI SUGGERISCONO DI METTERE UN PO' DI MAIONESE NELL'INSALATA
POTREBBE CREARE DIPENDENZA E NUOCERE GRAVEMENTE ALLA SALUTE !


2 commenti:

Paolo Didonè ha detto...

La maionese è la morte!

babs ha detto...

Paolo, la morte dell'insalata di riso! Quanto è buona con quel tocco di insano! ;D

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Pin It button on image hover